News

Agevolazioni per i clienti terremotati del 24 agosto e 30 ottobre 2016

Oltre alle iniziative di solidarietà, TIM ha messo in campo una serie di agevolazioni per i clienti interessati dai terremoti che hanno colpito il Centro Italia.
In particolare le agevolazioni hanno riguardato da subito i Comuni individuati nel Decreto del 2 settembre 2016 riferito al sisma del 24 Agosto che ha colpito le Provincie dell'Aquila di Teramo, di Rieti, di Ascoli Piceno, di Fermo e di Perugia. A seguito dei successivi eventi sismici del 26 e 30 ottobre, TIM ha esteso parte delle agevolazioni anche agli ulteriori comuni indicati dal Dlgs n. 189/2016 del 17/10/2016, oltre che ad alcuni nella Provincia di Macerata (comuni di Camerino e Tolentino).
Le agevolazioni saranno estese anche agli altri Comuni colpiti dagli eventi sismici qualora i clienti ne facciamo richiesta contattando il Servizio Clienti 800.191.101, nel caso in cui le utenze risultino comunque riferibili a situazione di inagibilità degli immobili.
Per l'elenco ufficiale dei Comuni interessati agli eventi sismici pubblicato in G.U. n. 294 del 17/12/16, clicca qui In ogni caso l'intenzione dell'azienda è di rassicurare la clientela riguardo la sensibilizzazione dei front end commerciali rispetto alle esigenze che vengano manifestate.

CLIENTI MOBILE

Fatturazione e credito:

  • Per le fatture emesse in data antecedente al sisma del 24 agosto riferite ai 17 Comuni indicati dal Decreto del 2/9/16 e già distribuite da Poste Italiane, è stata prevista una ulteriore dilazione della scadenza al 28/2/2017
  • Per le fatture emesse ad Ottobre 2016 la scadenza dei pagamenti è stata dilazionata al 31/1/2017
  • Per le fatture emesse a Novembre 2016 la scadenza dei pagamenti è stata posticipata al 24/01/2017

Tutte le azioni gestionali del credito sono state sospese (es. sollecito e sospensione della linea, calcolo interessi di mora, gestione da parte degli Istituti di Recupero Credito), anche se già in corso, nonostante sulle fatture sia presente la data di scadenza originaria.

Servizi:
è possibile per il cliente effettuare il cambio SIM e cessare linee/servizi in esenzione spese e senza addebiti di corrispettivi di recesso anticipato.

CLIENTI FISSO

Fatturazione e credito:

  • Per le fatture emesse in data antecedente al sisma del 24 agosto, riferite ai 17 Comuni indicati dal Decreto del 2/9/16 e già distribuite da Poste Italiane, è stata prevista una ulteriore dilazione della scadenza al 28/2/2017
  • Per le fatture emesse ad Ottobre 2016, la scadenza dei pagamenti è stata dilazionata al 31/1/2017
  • A partire dalla fatturazione di Novembre 2016, è stata disposta la sospensione della fatturazione anche per le linee ubicate presso i Comuni indicati nel Dlgs n. 189/2016 del 17/10/2016, azione estesa anche ai Comuni di Camerino e Tolentino

Tutte le azioni gestionali del credito sono state sospese (es. sollecito e sospensione della linea, calcolo interessi di mora, gestione da parte degli Istituti di Recupero Credito), anche se già in corso, nonostante sulle fatture sia presente la data di scadenza originaria.

Trasloco gratuito delle linee:
Le richieste di trasloco delle linee telefoniche attestate nei comuni interessati saranno eseguite in esenzione spesa (contributo “Nucleo Abitati o Case Sparse” escluso). L'esenzione è prevista anche per il successivo ripristino dell'impianto presso la sede originaria resa agibile o nuova sede costruita a seguito del sisma. Non è possibile il trasloco o l'attivazione di una nuova linea presso le tende.

Subentro gratuito:
E' possibile richiedere la variazione dell'intestatario e il subentro verrà effettuato gratuitamente.

Cessazione della linea telefonica:
La richiesta di cessazione è accettata anche telefonicamente, solo se presentata dal titolare della linea o dal soggetto autorizzato da questi.
È previsto l'azzeramento dei relativi costi di cessazione.

Attivazione gratuita del servizio di trasferimento di chiamata:
Il servizio sarà attivato gratuitamente su richiesta cliente.
Il traffico generato dal trasferimento di chiamata verrà fatturato in base al profilo tariffario del cliente.

Servizi Assistenza Clienti:
Tutti gli addetti dei Servizi di Assistenza Clienti (187, 119, 191 e 800.191.101) assicurano l'adeguato supporto alle diverse esigenze e richieste di informazioni presentate dalla clientela in base alle azioni individuate. I canali Social hanno seguito costantemente l'evolvere degli eventi e delle correlate operazioni di ripristino delle linee, e forniscono supporto alla clientela per tutte le problematiche/esigenze anche di caring.

2016/12/31 - Terremoto Centro Italia: riattivato il numero solidale 45500
Continua a leggere ❱❱
2016/09/13 - Attività di solidarietà a supporto della popolazione colpita dal terremoto
Continua a leggere ❱❱